Home arrow PLIDA arrow Test d'ingresso
Test d'ingresso PDF Stampa E-mail
Prima di affrontare un esame PLIDA è bene che il candidato valuti le proprie competenze nei modi e nelle forme suggerite nel Quadro comune europeo (si veda la tabella allegata, tratta dal Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: apprendimento, insegnamento, valutazione, Milano, La Nuova Italia - Oxford, 2002, pp. 34-35).

        Successivamente, il candidato potrà affrontare il test d’ingresso relativo al livello scelto, per assicurarsi di aver assimilato le strutture linguistiche necessarie: infatti per ogni livello sono previsti esercizi che misurano la conoscenza della grammatica dell’italiano (ma non necessariamente anche la conoscenza della terminologia grammaticale) in base al Sillabo per la lingua italiana [cfr. G. Patota e L. Pizzoli (a cura di), La certificazione PLIDA , Società Dante Alighieri, 2004).
        Il punteggio massimo raggiungibile è di 100/100. Se si ottiene un punteggio di almeno 60/100, probabilmente si ha un bagaglio grammaticale sufficiente per sostenere l’esame vero e proprio. Tuttavia, superare il test non garantisce il superamento dell’esame per quel livello: come si può ricavare dal Sillabo, infatti, per sostenere un esame PLIDA sono necessarie varie conoscenze e competenze, che permettono di usare l’italiano in situazioni reali e che non possono essere ridotte alle sole conoscenze grammaticali.
        Il tempo concesso per svolgere i test di ingresso è di 30 minuti per i livelli A1 e A2, di 40 minuti per i livelli B1 e B2 e di 60 minuti per i livelli C1 e C2. Il test è attendibile se viene fatto una sola volta.

 

Livello A1 soluzioni
test in linea
Livello A2 soluzioni  
Livello B1 soluzioni  
Livello B2 soluzioni  
Livello C1 soluzioni  
Livello C2 soluzioni  
 

Prova il tuo Italiano

Prova il tuo Italiano

Il nuovo Sillabo

Il nuovo Sillabo
© 2017 Societ� Dante Alighieri - Comitato di Napoli